LAVORO FORMAZIONE EVENTI PUBBLICAZIONI SALA STAMPA MAGAZINE CONTATTI

blocchi_inside

"È in fase di definizione, per la prossima sottoscrizione, il nuovo Accordo per la valorizzazione del sistema scientifico dei Centri di ricerca nazionali ed internazionali, delle Università e dei Parchi scientifici e tecnologici presenti in Friuli Venezia Giulia.." [...]

 

Intervista a Francisco Baralle che si appresta a passare la carica a Mauro Giacca.

 

Realizzato un progetto a lungo inseguito da EvK2CNR: è stata installata ed è operativa l’Everest  Seismic Station - Pyramid.

 

Enrico Alleva, dell’Istituto Superiore di Sanità, presenterà i risultati delle sue ultime ricerche in una conferenza pubblica alla SISSA.


 

La SISSA partecipa a un studio internazionale sull’espressione del genoma tracciando una mappa di come i geni variano nei tessuti biologici.

 

Le stelle, per certi versi, possono essere descritte in maniera molto semplice....

 

Toccabili con mano i risultati concreti di tre progetti di ricerca industriale pluriennali per l’inclusione sociale delle persone anziane e disabili.
Due appartamenti-test dimostrano che l’ingresso in casa di riposo può essere ritardato quando non evitato.

 

Lo dicono la scienza e l’esperienza “sul campo”: sono la cultura e la conoscenza le vere risposte da dare al razzismo. Il ministro Kyenge alla SISSA per la conferenza “Neuroscience of Racism” con Elisabeth Phelps, neuroscienziata della New York University.


Maggiore efficienza nella riduzione delle emissioni inquinanti, nella produzione di materiali e di energia: Università di Trieste con collaborazioni in USA che ha messo a punto un metodo semplice ed efficace per comprendere come funzionano i catalizzatori eterogenei.

 

Le Valutazioni sulla Qualità della Ricerca pubblicate dall’ANVUR confermano la SISSA al primo posto per tutti tre i suoi settori di ricerca. Un risultato senza pari in Italia, che dimostra l’altissima qualità nelle pubblicazioni scientifiche della Scuola.

 

Business, networking e convivialità saranno al centro di una serie di eventi che avrà luogo il 23 luglio 2013 in AREA Science Park. L’occasione è l’arrivo a Trieste di Barcamper, il programma per le startup finalizzato all’accelerazione e alla creazione d’impresa, attraverso la ricerca sul territorio di idee ad elevato impatto.

 

“Si tratta di un evento importante, uno dei punti forti del programma di Trieste Estate una sorta di sperimentazione di quello che potrà essere il futuro centro per la scienza nell'ex Pescheria. È come una finestra su quello che Trieste ancora non è ma un giorno sarà.."


  [X]
 

MAPPE: SI CHIUDE CON IL DIRETTORE DE "IL CORRIERE DELLA SERA"

Con il conferimento del titolo di master honoris causa a Ferruccio De Bortoli si chiude l’evento MAPPE della SISSA. Il direttore de “Il Corriere della Sera” ha tenuto in questa occasione una lectio magistralis in cui ha raccontato la sua esperienza come giornalista e direttore di una importante testata nazionale, e ha spiegato il ruolo cruciale di una corretta informazione scientifica.

Un pubblico partecipe, tantissimi gli argomenti affrontati in questi tre giorni di MAPPE, l’evento della Scuola Internazionale Superiore di Studi Avanzati (SISSA) di Trieste dedicato alla comunicazione della scienza, che ha richiamato a Trieste esperti e professionisti del settore. MAPPE è culminato venerdì 28 giugno, con il conferimento del titolo honoris causa di Master in Comunicazione della Scienza a Ferruccio De Bortoli, direttore del quotidiano “Il Corriere della Sera”.

Dopo l’introduzione di Marco Cattaneo, direttore delle riviste Le Scienze, National Geographic Italia e Mente&Cervello, De Bortoli ha tenuto una lectio magistralis. “Il mondo dell’informazione è cambiato in maniera spaventosa”, ha spiegato il giornalista. “Cosa resterà di questa grandissima piazza, spesse volte disordinata, che è oggi il web?”
Lecito e illecito, effimero e falso, utile e inutile: sulla carta - intesa come pubblicazione cartacea - si riesce ancora a distinguerlo - con qualche grande scivolone, aggiunge il giornalista - ma nelle rete diventa sempre più difficile e tutti coloro che partecipano all’informazione possono fare la differenza. “Si crea un nuovo problema di interpretazione e di gestione degli strumenti. Ma senza il web non avremmo avuto le primavere arabe, per esempio”.
Problemi e promesse future dei nuovi media, con una particolare attenzione alla scienza: “con una comunicazione scientifica corretta possiamo aiutare il Paese, in evidente difficoltà, ad avere fiducia nel futuro e nell’avanzamento tecnologico”.
Come esempio di corretta comunicazione scientifica, De Bortoli ha anche raccontato il ruolo svolto da “il Corriere della Sera” nel discusso “caso Stamina”: il giornale ha infatti preso una posizione chiara, portando al grande pubblico la verità scientifica del “metodo Vannoni”, dedicando, fra le varie cose, un approfondimento di ben nove pagine con la collaborazione di molti scienziati.

De Bortoli ha anche colto l’occasione per una cauta ma importante anticipazione: il Corriere della Sera ha intenzione di proporre un nuovo appuntamento mensile proprio con la scienza.

Dopo l’intervento di De Bortoli MAPPE infine si è concluso con i festeggiamenti per i vent’anni dalla fondazione dello storico Master in Comunicazione della Scienza della SISSA, il più importante e longevo in Italia in questo campo.

Fonte: SISSA

Pubblicato il 01/07/2013
 

Google
 
Cerca in Sala Stampa
Cerca in Pubblicazioni
UPDATE
RSS

12.03  07/10/2014

RICERCA:SERRACCHIANI, IL FVG ESPORTA RICERCA, ATTRAE "CERVELLI"

11.17  27/06/2014

UNA SOLUZIONE SEMPLICE PER I BIG DATA

15.46  26/06/2014

STUDIARE I GEMELLI PER CAPIRE IL PREGIUDIZIO

11.15  23/06/2014

GESTI CHE PARLANO

PERCORSI